MTC – tre lettere di un sistema affascinante

MTC – tre lettere di un sistema affascinante
MTC – tre lettere di un sistema affascinante
La conosciamo per l'agopuntura, una cura molto efficace per diverse patologie, ma rappresenta anche una filosofia di tutto rispetto: la Medicina Tradizionale Cinese (TCM). In una serie vi presenteremo in modo comprensibile la teoria e i retroscena della MTC e vi mostreremo i suoi punti di forza. Questo mese iniziamo con una presentazione dei diversi aspetti di quest'arte medica dell'Estremo Oriente.

 Medicina Tradizionale Cinese – una sintesi

La Medicina Tradizionale Cinese, abbreviata in MTC, conosce attualmente nella nostra società occidentale un successo di pubblico come mai prima d'ora. Continuamente gli studi e le ricerche dimostrano l'ampio successo dell'agopuntura che, nel frattempo, nel caso di determinate prescrizioni mediche, viene rimborsata dalle Casse Malattie. Ma la MTC è molto di più dell'agopuntura: alle sue spalle vi è una filosofia millenaria di prassi salutare dell'uomo che è caratterizzata da un approccio olistico. Capire questo approccio consente di attribuire il giusto valore alla MTC e di trarre il massimo profitto dalle sue conoscenze.
Non vi è un consenso unanime tra gli esperti su quando sia iniziata la storia della MTC, al contrario. Non meno di 2000 anni fa, alcuni parlano addirittura di 6000 anni fa. Dai suoi albori l'arte medica dell'estremo oriente ha continuato ad evolversi e ha vissuto fasi molto diverse sia in Cina che in tutta l'Asia. Dalla seconda metà del 19° secolo le scoperte scientifiche e tecnologiche nella patria della MTC hanno permesso che metodi terapeutici tradizionali venissero progressivamente abbandonati. Il regime comunista in Cina pretese infine lo studio e il miglioramento della MTC. I limiti con cui dovette confrontarsi la medicina orientata alle scienze naturali non fecero altro che riaprire le porte al nuovo sviluppo dell'arte medica ereditata dal passato. Questo successe in Asia ma anche nei paesi industrializzati occidentali.

Nulla funziona senza Qi

Il presupposto di base più importante della MTC è la presenza dell'energia vitale Qi che determina tutto. Il Qi scorre attraverso il corpo e garantisce che esso possa svolgere tutte le sue molteplici funzioni. Il Qi è sottoposto ad un equilibrio tra Yin e Yang che si trova continuamente in un movimento altalenante che caratterizza entrambe le parti su una linea dinamica come coppia di contrari. Se il Qi scorre armonico e senza ostacoli, l'uomo è sano secondo la filosofia della MTC. Il Qi si muove in meridiane o binari direttori definiti e alimenta così i diversi organi che vengono definiti nella MTC come cerchi funzionali. In base a ciò i terapeuti conoscono tra tanti il Qi-stomaco o il Qi-fegato. Se il Qi in qualche modo viene perturbato da fattori d'influenza interni o esterni, possono intervenire disturbi e patologie. L'obiettivo terapeutico più importante per questo motivo consiste nell'equilibrare il potenziale energetico del corpo, quindi nel far fluire nuovamente il Qi.


Le cinque colonne della MTC

Per raggiungerle, la MTC si serve essenzialmente di cinque procedimenti terapeutici – vengono chiamate anche le cosiddette cinque colonne della MTC. La più conosciuta è senza dubbio l'agopuntura. La stimolazione di determinati punti sulle meridiane tramite sottili aghi da agopuntura deve far sciogliere coaguli nel flusso Qi e così creare la premessa più importante per l'autoguarigione del corpo. Una variante più soft e meno specifica è l'agopressione che viene eseguita con le punte dei polpastrelli. La seconda colonna descrive la terapia farmacologica cinese in cui gli estratti da piante e funghi sono la parte più importante. Ogni farmaco ha, in base alla MTC, un comportamento termico e una tendenza di gusto. Entrambi vengono selezionati in modo mirato e adeguato alla relativa prescrizione. Anche la teoria dell'alimentazione – la terza colonna – lavora con il postulato che diversi disturbi nel flusso del Qi necessitano a volte di un cibo riscaldante, a volte di uno rinfrescante. La dietologia nella MTC riveste una posizione molto importante. La quarta e quinta colonna sono la terapia del movimento Qigong e la tecnica di massaggio Tuina; quest'ultima tende a ripristinare un flusso Qi senza ostacoli con esercizi e movimenti delle mani accurati e precisi.