Guerra aperta ai rotolini di grasso

Gentili lettrici e gentili lettori,

la primavera è alle porte e quale periodo migliore per depurare e disintossicare il vostro organismo? Non c’è periodo migliore per perdere quel paio di chiletti superflui. Le giornate più lunghe illuminate dal sole e l'aria tiepida ci fanno tornare la voglia di fare movimento all'aria aperta; con i funghi medicinali, tramite un'attivazione mirata del metabolismo, creerete le premesse ideali per far ripartire la disintossicazione e per bruciare i grassi.

Distinti saluti

La Vostra GFV

Un metabolismo attivo è indice di vitalità e di qualità di vita

I vestiti vi vanno stretti, vi manca il fiato e la bilancia è impietosa con voi? Allora è giunto il momento di liberarsi delle zavorre in eccesso prima che sia troppo tardi. Gli specialisti mettono in guardia: proprio il sovrappeso addominale è molto di più di un inestetismo. Infatti i rotolini di grasso sul busto possono influenzare negativamente tutto il metabolismo. Anche la circolazione ne soffre, la pressione sanguigna sale a scapito del cuore e dei vasi sanguigni. Troppi acidi che si accumulano nei tessuti con un'alimentazione scorretta o troppo ricca, causano un indebolimento del tessuto connettivo, affaticamento, problemi muscolari e articolari, pelle impura e problemi digestivi.

Ridurre le calorie e attivare il metabolismo

In realtà, è più semplice di quanto sembri: chi assume più calorie di quelle che consuma, prende peso. Quindi la soluzione contro il sovrappeso consiste nel muoversi di più e nel mangiare di meno. Anche un metabolismo ben funzionante contribuisce a bruciare i grassi più rapidamente. La quantità d'acqua nel corpo determina il grado di efficienza del corpo: bere due-tre litri d'acqua al giorno è la regola. Però quando il tessuto ha raggiunto un grado eccessivo di acidità, la bilancia fa fatica a scendere. Solo un regime dietetico equilibrato con tanta frutta e verdura e che preveda anche un ridotto consumo di carne, zucchero, caffè e alcol può migliorare l'equilibrio acido-base.

Potenziare gli organi disintossicanti e depuranti

Anche i funghi medicinali possono dare un prezioso contributo all'attivazione di un metabolismo pigro supportando gli organi disintossicanti e depuranti. Tra i funghi che supportano il fegato conosciamo il Maitake e il Reishi tra gli altri - tali funghi supportando la funzione sana di questo organo centrale del metabolismo umano. L'Agaricus blazei Murrill attiva anch'esso le funzioni del fegato e facilità l'attività naturale dell'intestino. Il classico fungo medicinale che agisce sull'attività renale è il Cordyceps. Il suo ruolo nell'attivazione della disintossicazione è significativo e ha inoltre effetti positivi sulla resistenza immunitaria dell'organismo. Da non dimenticare: la modalità di funzionamento olistico globale dei funghi medicinali può avere anche degli effetti regolanti sul benessere psichico. E' particolarmente importante in quanto lo stress continuo può essere l'anticamera del sovrappeso.

Parola chiave: Supportare l'intestino

L'intestino è uno degli organi di evacuazione più importanti del corpo umano. Ecco perché l'intestino pigro cronico alla lunga può essere non solo fastidioso bensì anche compromettere la salute a lungo termine. Accanto al movimento e al consumo di fibre alimentari un semplice rimedio casalingo può rafforzare l'attività dell'intestino: al mattino bere un gran bicchiere di acqua calda, eventualmente con uno spruzzo di succo di limone e con dello zenzero fresco. Tale alternativa al caffè si prepara altrettanto velocemente ma è molto più salutare.