Patologie dalla A alla Z


Patologie reumatiche

Numerose malattie diverse tra loro vengono raggruppate nella categoria dei reumatismi. Fondamentalmente, tutte le patologie che colpiscono l'apparato locomotore e sono accompagnate da dolori, mobilità limitata e processi infiammatori vengono definite reumatismi. Le patologie reumatiche più note sono l'artrite reumatoide e la fibromi algia.

L'afflizione reumatica è causata da uno scompenso nel sistema immunitario e appartiene di conseguenza anche alla categoria delle patologie autoimmuni. Di solito il decorso cronico interessa le articolazioni o i muscoli, benché i disturbi reumatici comprendano anche alterazioni infiammatorie della cute, degli occhi e degli organi interni.

Al momento non esiste una cura per le patologie reumatiche. Molti farmaci sono in grado di influenzare positivamente lo sviluppo della malattia, di alleviare le infiammazioni e di lenire i dolori. Tuttavia, i farmaci hanno spesso anche gravi effetti collaterali. Un ruolo importante è svolto dalle misure fisioterapiche e, in generale, dall'attività fisica, prestando attenzione a fare molto movimento ma senza sovraccaricare le singole articolazioni. I funghi medicinali, se assunti regolarmente come integratori, possono fornire al corpo importanti principi bioattivi e, grazie a particolari sostanze, mitigare i dolori in modo mirato e regolare i processi infiammatori.
 

Funghi medicinali contro le patologie reumatiche


Reishi e Shiitake
Il Reishi e lo Shiitake sono particolarmente ricchi di minerali e vitamine, fondamentali per alimentare le sensibili strutture articolari. Il Reishi ha inoltre un effetto antidolorifico comprovato.

Cordyceps e Coriolus
Questi due funghi medicinali sono utili per tenere sotto controllo i processi infiammatori cronici, oltre che per influenzare positivamente le irregolarità del sistema immunitario e quindi limitare la reazione autoimmune nel caso dei reumatismi.

I nostri consigli sull’impiego dei funghi medicinali non intendono sostituire le cure di un medico o naturopata. L’assunzione di farmaci o le terapie in corso non dovrebbero essere sospese senza essersi prima rivolti al proprio medico o naturopata.