Patologie dalla A alla Z


Dolori mestruali

Per molte donne, le mestruazioni sono accompagnate da spiacevoli sensazioni fisiche e scompensi psicologici. Possono infatti comparire crampi addominali, attacchi di emicrania o nausea che compromettono ogni mese il benessere personale. Ci sono donne, inoltre, che devono combattere con il ciclo prima ancora che questo sia iniziato: la sindrome premestruale (PMS) si fa sentire qualche giorno in anticipo, soprattutto tramite irritabilità e malumore, nonché con attacchi di fame e una sensazione di tensione dolorosa al seno.

Nella maggior parte dei casi, alla base dei disturbi, non vi è alcun problema organico reale. È tuttavia necessario escludere l'eventuale presenza, ad esempio, di patologie degli organi genitali o del sistema ormonale attraverso un esame completo. Una diagnosi formulata spesso è quella dell'endometriosi (tumore benigno della mucosa uterina), benché in numerosi soggetti è possibile osservare questo fenomeno in una situazione del tutto asintomatica. E’ molto utile ascoltare attentamente il proprio corpo per riconoscere l'influenza che aspetti come l'alimentazione, l'ambiente sociale e la vita lavorativa possono esercitare su di esso e, partendo da queste basi, apportare i miglioramenti necessari.
 

Funghi medicinali contro i dolori mestruali


Cordyceps
Il Cordyceps è noto tra le altre cose per essere un afrodisiaco naturale. Il suo effetto stimolante sugli organi genitali, però, è in grado anche di normalizzare le mestruazioni irregolari e di liberare l'organismo dallo stress eccessivo causato da un ciclo troppo breve o troppo lungo. In aggiunta, il Cordyceps stimola gli ormoni della corteccia surrenale, contribuendo all'equilibrio a livello emotivo. Assumere regolarmente questo fungo alcuni giorni prima delle mestruazioni può stabilizzare la psiche e alleviare l'ansia relativa al dolore.

Reishi
Da un lato, il Reishi ha un effetto analgesico diretto e, dall'altro, dilata i vasi sanguigni, favorendo così la circolazione e contrastando i dolori. A livello psicologico, inoltre, ha effetti rilassanti e riequilibranti.

I nostri consigli sull’impiego dei funghi medicinali non intendono sostituire le cure di un medico o naturopata. L’assunzione di farmaci o le terapie in corso non dovrebbero essere sospese senza essersi prima rivolti al proprio medico o naturopata.