Patologie dalla A alla Z


Artrite

L'artrite, ossia l'infiammazione di un'articolazione, presenta solitamente i sintomi classici di una patologia di questo tipo: dolore, gonfiore, sensazione di calore e arrossamento. La causa più frequente sono i reumatismi, in questo caso si parla di artrite reumatica, che interessa spesso più articolazioni contemporaneamente. Tuttavia, anche infezioni, patologie metaboliche come la gotta e lesioni possono contribuire alla sua insorgenza.

Una diagnosi corretta è importante per poter combattere al meglio il processo infiammatorio, in quanto, se non trattata, l'artrite può causare la disintegrazione delle strutture articolari e quindi una definitiva limitazione della mobilità, una postura errata e altri danni collaterali. Per individuare l'origine della patologia è fondamentale conoscere il tipo di dolore, ad esempio se è iniziato improvvisamente o progressivamente e se si manifesta in modo costante o sotto forma di attacchi.

Il trattamento ha lo scopo di alleviare i disturbi tramite distensione e crioterapia e di ridurre l'infiammazione. A tal fine, la medicina fa ricorso a diversi farmaci uniti a una buona fisioterapia, che può avere un'influenza decisiva sul decorso della patologia.
 

Funghi medicinali contro l'artrite


Shiitake e Reishi
Per tutti i processi infiammatori del corpo è particolarmente importante un apporto sufficiente di sostanze vitali e, per la salute delle articolazioni, sono necessari diverse vitamine e minerali. A tale scopo, Shiitake e Reishi sono perfetti come integratori alimentari: entrambi i funghi sono caratterizzati da una elevata concentrazione di nutrienti e sostanze vitali, mentre le numerose strutture cartilaginee che costituiscono il tessuto connettivo possono trarre beneficio dagli amminoacidi in essi contenuti. Ricordiamo inoltre che è scientificamente provata, la funzione di alleviamento del dolore del Reishi.

Cordyceps e Coriolus
Questi due funghi medicinali sono in grado di lenire i processi infiammatori acuti e cronici e, di conseguenza, di ridurre il dolore. Allo stesso tempo, agiscono da regolatori in caso di alterazioni del sistema immunitario, aspetto particolarmente significativo nell'artrite reumatoide, patologia inclusa nel gruppo delle malattie autoimmuni. Quando i disturbi si presentano improvvisamente è consigliabile assumere i funghi medicinali anche durante gli intervalli asintomatici, al fine di limitare l'impatto del successivo attacco infiammatorio.

I nostri consigli sull’impiego dei funghi medicinali non intendono sostituire le cure di un medico o naturopata. L’assunzione di farmaci o le terapie in corso non dovrebbero essere sospese senza essersi prima rivolti al proprio medico o naturopata.