Patologie dalla A alla Z


Acufene

Con "acufene" si definiscono generalmente rumori che l'orecchio percepisce e che hanno le cause più svariate. A volte si individuano fattori come infezioni, danni provocati da rumorosità ambientale o alterazioni arteriosclerotiche all'orecchio medio o interno. Nella maggior parte di persone che soffrono di acufene, peró, non è possibile formulare una diagnosi univoca che spieghi la presenza costante o intermittente di un suono.

È stato determinato che una circolazione insufficiente alle diverse strutture responsabili della formazione e della trasmissione dei segnali acustici, può contribuire all'insorgenza del disturbo. Spesso anche lo stress, una tensione interna permanente o una pressione esterna possono accentuare la sensazione o addirittura scatenarla. In questo senso, i fischi, i ronzii e gli squittii risultano estremamente fastidiosi per il soggetto che soffre di acufene e peggiorano notevolmente la qualità della vita.

Considerato quanto detto, la terapia deve seguire un approccio di ampia portata e, accanto a una stimolazione della circolazione, deve puntare il più possibile a una regolazione fisica non invasiva e durevole. A tale scopo, i funghi medicinali, con le loro caratteristiche adattogene, possono essere impiegati con efficacia comprovata.
 

Funghi medicinali contro l'acufene


Auricularia
Questo fungo medicinale migliora in modo evidente la fluidità del sangue. Anche le vene danneggiate e ristrette vengono irrorate in modo più completo e riacquistano elasticità.

Reishi
Il Reishi stimola la microcircolazione nell'orecchio medio e interno, contrasta le infiammazioni e migliora l'ossigenazione delle cellule, tutti aspetti importanti nella cura dell'acufene.

Shiitake
Lo Shiitake viene utilizzato prevalentemente quando per l'acufene si sospettano cause sia fisiche che psicologiche. Questo fungo favorisce in modo duraturo la circolazione, esercitando però al contempo un effetto tranquillizzante e riequilibrante.

Cordyceps
Il Cordyceps ha un effetto rivitalizzante e, soprattutto, influisce positivamente sulle condizioni psicologiche. Ciò può essere molto utile nei pazienti affetti da acufene, il cui benessere è compromesso e il cui sistema nervoso è stressato. 
 

I nostri consigli sull’impiego dei funghi medicinali non intendono sostituire le cure di un medico o naturopata. L’assunzione di farmaci o le terapie in corso non dovrebbero essere sospese senza essersi prima rivolti al proprio medico o naturopata.