Hericium erinaceus

Hericium erinaceus
Hericium erinaceus

Breve descrizione

Nella MTC (medicina tradizionale cinese), l’hericium erinaceus è considerato prezioso già da secoli per gli effetti regolatori che ha sul corpo e sulla psiche dell’essere umano. Inoltre questo fungo, che cresce sulle ferite delle latifoglie più vecchie o secche, grazie ai suoi piacevoli aromi è una leccornia apprezzata particolarmente in Asia. La coltivazione è iniziata negli anni 50 del XX secolo a Shanghai. Oggi i componenti dell’hericium vengono studiati su larga scala e le sue caratteristiche fisiologiche-nutrizionali trovano conferma scientifica.
 

Campi di applicazione comprovati

• per la regolazione di problemi di stomaco e di intestino P/E
• nella prevenzione di patologie tumorali, in particolare del cancro allo stomaco, all’intestino, all’esofago e della pelle E
• nei trattamenti coadiuvanti in caso di affezioni nervose P/E
• come calmante in caso di ansia, di inquietudine interna e di disturbi del sonno P/E
• come modulatore del sistema immunitario P/E

P = polvere (ad es. in capsule)
E = estratto (ad es. in capsule)
P/E = combinazione di polvere ed estratto


 

Altre denominazioni

Testa di scimmia, criniera di leone, pompon, Yamabushitake, Houtou

Origine

• diffuso in quasi tutto il mondo, cresce anche in Europa ma non è molto diffuso
• coltivato da 50 anni

Particolarità

Secondo gli insegnamenti della MTC, l’hericium aiuta l’organismo, disturbato da una vita malsana e dallo stress, a riottenere un equilibrio sano e naturale.
 
Le informazioni su questa pagina sono di natura generale. Non costituiscono consulenza specifica per l'utilizzo dei singoli funghi medicinali e non possono sostituire tale tipo di consulenza. Rivolgersi al medico curante o a un naturopata per discutere del consumo di funghi medicinali a fini preventivi o terapeutici.